Non passa giorno che non vengano riportare, dai principali media, le opinioni della gente sulla politica, attraverso la diffusione di sondaggi e interviste o la partecipazione a dibattiti e talk show. Ma nonostante il coro sia unanime e consideri la politica una cosa sporca da cui tenersi debitamente alla larga, la tentazione di essere protagonisti, in qualche modo, seduce tutti ed è più forte di qualsiasi timore. Continua a leggere

I media dell’era post-berlusconiana stanno mutando pelle. E’ in atto una mutazione genetica. Se durante i governi Berlusconi il compito di una parte di essi è stato quello di abbatterlo politicamente, oggi sono essi stessi a scendere in campo. La tendenza attuale, infatti, è quella che li vede scimmiottare sempre più i comportamenti dei partiti. Primo fra tutti: falsare la realtà. Continua a leggere

Tutti d’accordo, tutti allineati, nessun dissenso. Il giorno dopo l’uccisione di quello che i media ci hanno sempre raccontato impersonificare il barbaro, il nemico numero uno dell’Occidente civilizzato, Osama Bin Laden, sono tutti concordi nell’affermare che giustizia è fatta, che il bene ha trionfato sul male. Continua a leggere