La bicicletta è storicamente usata come metafora della vita. In bicicletta si suda e si fatica, si incontrano salite e discese, proprio come nella vita di tutti i giorni. La bici è anche condivisione sociale, apertura verso il mondo esterno. E’ su queste premesse ideologiche che, nel 2010, nasce nasce l’idea da parte di due ragazzi crotonesi, Giuseppe Aiello e Giuseppe Macirella, di creare una Ciclofficina sociale, ossia un posto dove poter personalizzare, riparare e recuperare biciclette vecchie, nuove o semplicemente abbandonate. Continua a leggere

Ne parliamo per proporre uno sguardo rinnovato su tutto ciò che ormai è dato per scontato. Ne parliamo per aprire gli occhi sulle opportunità non colte, su quello che abbiamo davanti senza vederlo veramente. Ne parliamo per affrontare la vita diversamente, con la mente libera dai pregiudizi e dalle verità preconfezionate. Eresia non è uno slogan o un cartellino appeso al collo. È sinonimo di dubbio, quello sano, quello che ci rende degni di essere definite persone. Poniamo domande e non imponiamo soluzioni, ma solo questioni aperte che trovano nell’interpretazione personale della vita le proprie risposte. Continua a leggere

Abbiamo battuto la pigrizia, le cattive abitudini, il vento, la pioggia, la nebbia. Abbiamo scalzato la partitica dai TG, abbiamo ridato entusiasmo a chi l’aveva perso, abbiamo indicato una strada da percorrere insieme, abbiamo preso consapevolezza della nostra forza, ci siamo concentrati sui contenuti e non sui personalismi, abbiamo discusso di argomenti alti e di possibili soluzioni, abbiamo ridefinito parole che spesso utilizziamo a sproposito, abbiamo lanciato una proposta concreta. Tutto questo in sole 8 ore. Tutto questo è stato il Raduno delle Imprese Eretiche. Continua a leggere