“In questo Paese….” oppure “Questo è un Paese che…”. Iniziano così la maggior parte dei discorsi o dei commenti di politici, intellettuali, giornalisti, imprenditori, semplici cittadini quando gli si domanda cosa pensano dell’Italia. Improvvisamente, quando il Paese non va come dovrebbe, tutti si estraneano, si pongono fuori dal contesto, come se non ne fossero parte e il Paese diventa il “Paese degli altri”. Continua a leggere

A freddo: cosa rimane della lunga e stucchevole crisi che, dal giorno dell’espulsione di Fini dal PDL, è sfociata nel dibattito e nel voto parlamentare del 13\14 dicembre? Al netto delle questioni in campo, di tatticismi e strategie, residua la percezione di una scarsa credibilità di parole e passaggi parlamentari. Casualità? Regressione qualitativa di deputati e gruppi parlamentari? Forse. Continua a leggere

“Cercasi leader disperatamente” sembra essere questo l’annuncio più pubblicato dalle segreterie dei partiti che compongono quella che, oggi, viene definita l’opposizione e che va da SEL al FLI. La caccia è cominciata da tempo ma nessuno sa bene dove cercare e chi investire di questo ruolo. Ma di quale leader c’è bisogno? Quali dovranno essere il suo compito e le sue capacità? E soprattutto quale società si troverà a governare? Proviamo a ragionarci su. Continua a leggere