Quell’ordine pubblico squilibrato

Non passa giorno, ormai, che non ci tocca apprendere, leggendo le cronache dei giornali o guardando i Tg, dell’avvenuto omicidio di qualcuno. Quotidianamente la cronaca riporta almeno 2-3 omicidi o atti di teppismo o di bullismo. Ciò che colpisce non è solo l’aumento della frequenza di questi tragici avvenimenti quanto la futilità delle motivazioni. Quasi sempre,