La corte riconosce il tragico bilancio che la pandemia da Covid-19 ha causato in tutta la nazione e nel mondo, tuttavia, anche in tempi di crisi, questa corte deve preservare lo stato di diritto e garantire che tutti i rami del governo agiscano entro i limiti delle loro autorità costituzionalmente riconosciute“.  E’ la motivazione con la quale il giudice federale della Georgia, Stan Baker, ha sospeso a livello nazionale l’obbligo di vaccinazione imposto agli appaltatori federali dall’amministrazione statunitense.
Colpisce la limpidezza cristallina del ragionamento: esiste una tragedia, MA lo stato di diritto non consente al governo di andare oltre i suoi limiti costituzionali, la democrazia non consente deroghe quando si è in tempi di crisi.
E’ l’opposto di quanto sentiamo ripetere ogni giorno in Italia: il governo supera i suoi limiti, MA lo richiede la situazione epidemica, la democrazia dunque può esser sospesa secondo le situazioni, esiste per i tempi normali, non per quelli di crisi.
Gli USA sono un impero in decadenza che emana ancora bagliori di civiltà giuridica, l’Italia è la patria del diritto in cui lo stato di diritto segue ormai le opportunità, è una specie di democrazia opportunista che esiste solo per i tempi di normalità.
Ognuno nei tempi di crisi rivela ciò che è realmente nei tempi normali, due esiti diversi per un medesimo MA.

Giuliano Buselli

Commenti

Lascia un commento

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.