Me ne vado da questo Paese! Questo è un Paese senza futuro! Qui non c’è niente! Sono più o meno di questo tenore le affermazioni che sentiamo uscire, sempre più spesso, dalla bocca dei giovani (e anche meno giovani) italiani. Sollecitate da un giornalista che gli tende il microfono o confessate ad un amico, sono sempre queste. Ma verso dove fuggiamo e soprattutto da chi o da cosa? Continua a leggere

“Crisi”, uno dei termini più usati (o abusati?) degli ultimi tempi al quale, quasi sempre, si associa l’aggettivo “economica”.
La parola deriva dal greco “κρίσις” che significa “scelta” e fu utilizzato inizialmente in medicina, teologia e giurispridenza per poi diffondersi in Occidente per caratterizzare situazioni che esigevano una decisione, un provvedimento concreto. Continua a leggere

Ieri nelle principali piazze italiane si è tenuta la manifestazione dei “precari”, termine ormai diventato onnicomprensivo di una situazione di instabilità, legata principalmente alla maggiore flessibilità del lavoro in un periodo di crisi economica che sembra essere senza fine. Continua a leggere